Il Patrimonialista
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

FAQ

E-mail Stampa PDF

1) In che modo il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only può aiutarmi?
Il Consulente, dopo un’attenta e accurata analisi della situazione finanziaria del cliente, evidenzierà il livello qualitativo e i costi effettivi (impliciti ed espliciti) dei prodotti finanziari/assicurativi detenuti in portafoglio (spesso di difficile comprensione). Indirizzerà dunque il cliente verso strumenti efficienti ottenendo il duplice effetto di far risparmiare sui costi/commissioni e nel contempo ottenere performance migliori. I consigli personalizzati contribuiranno alla costruzione di una posizione ottimale a solo ed esclusivo beneficio del cliente.

2) Il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only riceve commissioni sui prodotti finanziari che consiglia?
No. Il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only percepisce esclusivamente un compenso direttamente dal cliente ("Fee Only" significa appunto remunerato a parcella). Non lavora per nessuna banca, società finanziaria o assicurativa, non vende nessun prodotto e di conseguenza non riceve né percentuali né provvigioni sul collocamento di prodotti.

3) Come viene pagato il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only?

Come ogni libero professionista (avvocato, commercialista, medico, etc…) riceve un compenso direttamente dai suoi clienti attraverso il pagamento di una parcella per compensi professionali.

4) Quanto costa la consulenza?
Il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only applica una parcella proporzionale al servizio erogato, in base alle necessità ed obiettivi del cliente, alla sua situazione patrimoniale e al tempo dedicato per l'assistenza. Non esiste dunque una formula standard, ma viene valutata ogni situazione ad personam. A conti fatti la parcella del Consulente si “paga da sé” grazie all'efficienza delle scelte consigliate, ai risultati ottenuti e al risparmio di costi inutili.

5) Come posso seguire i consigli del Consulente Finanziario Indipendente Fee Only? Devo spostare i miei soldi?
Il cliente può tranquillamente continuare a mantenere il rapporto con la sua banca di fiducia (o di qualsiasi altro canale a cui è abituato) senza spostare il denaro o aprire nuovi conti. Se il cliente lo ritiene opportuno può farsi affiancare dal Consulente nelle operazioni. Rientra nel ruolo del Consulente eventualmente indicare quali intermediari siano qualitativamente migliori in base alle necessità d'investimento del cliente.

6) Da chi è autorizzato il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only?

La Legge 13-2007, del 17 febbraio 2007, in recepimento della Direttiva 2004/39/CE detta Mifid (Markets in Financial Instruments Directive) ha istituzionalizzato la figura professionale del consulente finanziario privo di conflitti di interesse:

Art. 10, comma c) “prevedere che l'esercizio nei confronti del pubblico, a titolo professionale, dei servizi e delle attività di investimento sia riservato alle banche e ai soggetti abilitati costituiti in forma di società per azioni nonché, limitatamente al servizio di consulenza in materia di investimenti, alle persone fisiche in possesso dei requisiti di professionalità, onorabilità, indipendenza e patrimoniali stabiliti con regolamento adottato dal Ministro dell'economia e delle finanze, sentite la Banca d'Italia e la CONSOB. […]”


7) Quali garanzie ho nell’affidarmi all’operato del Consulente Finanziario Indipendente Fee Only?
La prima importante garanzia è la scelta professionale del Consulente di operare in totale indipendenza da qualunque società (banca, compagnia di assicurazioni, SIM, etc…). Nello svolgimento del suo lavoro, a differenza di promotori e assicuratori, non entra mai in contatto con il denaro del cliente, il quale esegue le operazioni consigliate direttamente presso la propria banca di fiducia con tutte le tutele a cui sono assoggettati gli intermediari. Il Consulente ha svolto uno speciale master di formazione professionale e si avvale dei più avanzati strumenti a disposizione e del supporto di società leader in Italia nella fornitura di servizi di consulenza finanziaria indipendente. L'iscrizione a NAFOP, la prima associazione italiana dei Consulenti Fee Only, garantisce l'osservazione di un preciso codice deontologico. Ulteriore tutela sarà la sottoscrizione da parte del Consulente di un’assicurazione di responsabilità civile professionale, una volta attuata la Direttiva Europea 2004/39/CE.

8) Come fa il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only a fare le stesse cose della banca, visto che non lo è?

Il Consulente Finanziario Indipendente Fee Only non si sostituisce alla banca! Assume il ruolo di “filtro” grazie al quale il cliente può ottenere una consulenza indipendente per giudicare e scegliere gli strumenti e i prodotti che la stessa banca vende. La banca è solo un “intermediario finanziario” da utilizzare come strumento operativo.

9) Perché non continuare a rivolgersi ad altri che mi danno gratuitamente la consulenza?
La "consulenza" che solitamente bancari, promotori e assicuratori danno al cliente è finalizzata alla vendita di prodotti, probabilmente quelli nei quali guadagnano di più in termini provvigionali. Non si può definire "gratuita" visto che è spesso molto più costosa di quanto si pensi: i prodotti proposti sono caratterizzati da una struttura di costi espliciti ed impliciti che viene parzialmente spiegata (o addirittura occultata!) al cliente per ovvi motivi di vendita. La consulenza, per essere considerata tale, deve essere indipendente e priva di conflitti di interesse.

10) Finora mi sono sempre trovato bene con il mio promotore/assicuratore, perché dovrei cambiare?
Nessuno lo mette in dubbio, ma è ormai chiara la differenza tra un consiglio dato da chi è obbligato a vendere determinati prodotti per guadagnare e chi invece può effettuare una valutazione serena ed imparziale nel solo interesse del cliente che lo remunera. E’ facilmente dimostrabile quanto in realtà il cliente abbia speso (o stia spendendo) in costi inutili ed esagerati dei prodotti venduti dal proprio promotore/assicuratore. Se un cliente conoscesse davvero inefficienze e costi dei prodotti sui quali ha investito probabilmente non sarebbe così contento del suo interlocutore.

11) Alcuni operatori legati a reti bancarie dichiarano di fare "consulenza indipendente". Di che figure si tratta?
Si tratta di reti di promotori finanziari multibrand (ossia che possono vendere prodotti di più case) la cui struttura bancaria ha voluto dare la parvenza di indipendenza "copiando" alcune caratteristiche della consulenza indipendente pura, come ad esempio il pagamento di una parcella. In realtà il tutto è un'abile mossa di marketing, e i clienti si ritrovano a pagare due volte (parcella + costi dei prodotti) senza alcun beneficio. Questi operatori devono sottostare a dei budget di vendita e ricevono comunque una provvigione sui prodotti che offrono, e pur disponendo di più case, possono essere portati a vendere maggiormente quelli sui quali il loro ritorno economico è più alto.

12) Perchè dovrei affidarmi al consulente indipendente quando posso fare tutto da me?
Il ruolo del Consulente Finanziario Indipendente Fee Only è quello di affiancare il cliente nelle scelte in campo finanziario. Il suo supporto può servire a rendere il cliente ancora più indipendente e competente. Difficilmente si può pensare di fare le scelte migliori senza l’utilizzo di strumenti avanzati, metodologie di analisi corrette, conoscenze tecniche specifiche e tempo da dedicare.

 

 

FacebookLinkedinFeed

Cerca

Intervista su Radio24

Michele Colosio ospite Salvadanaio

Presentazione attività

Oppure chiamaci gratis su Skype
call michele.lov

Area Riservata